Due centri educativi per i rifugiati. Progetto per garantire l’istruzione ai bambini siriani

Due centri educativi per bambini sono stati aperti in Giordania grazie al progetto “Back to the Future“. Il programma, finanziato dal fondo europeo Madad per 3 milioni di euro, mira a sostenere oltre 26.000 bambini in Libano e Giordania grazie al lavoro di un consorzio di ong italiane e olandesi: Terre des HommesItalia e Olanda, Fondazione AVSI e War Child Holland. Secondo i dati forniti dall’UNHCR, l’Alto commissariato Onu per i rifugiati, la Giordania conta più di 657.000 rifugiati siriani registrati ufficialmente (ma il numero reale potrebbe essere molto più elevato). Una crisi che rappresenta una sfida soprattutto per l’educazione dei minori siriani presenti nel Paese.
Click here for the full article.