È partita portando con sé una chitarra e tante domande. Nel suo viaggio in Libano la cantante Nina Zilli ha visitato i campi profughi dove vivono le famiglie siriane fuggite dal conflitto. E in questo reportage per Grazia racconta che cosa ha imparato giocando con i piccoli rimasti senza nulla.

Read the full article here: 11.15.2018 Grazia