La differenza sta negli occhi dei bambini. Perché anche in Giordania, come in Libano, ne sono arrivati molti, con le loro famiglie, in fuga dal conflitto siriano. Ma in Libano vivono ancora nei campi profughi, sono ancora in cerca di una dimensione. In Giordania sono, invece, in case. Case spesso fatiscenti, ma pur sempre con una parvenza di focolare domestico.

Read the full article here